venerdì 8 gennaio 2010

Siamo tutti gran signori, ma...


Vorrei affrontare un argomento mai trattato in questo blog: l'aspetto economico del fumo.


Con gli aumenti recenti, il mio vizio sarebbe costato almeno € 4,50 al giorno, vale a dire € 31,50 alla settimana, € 135 al mese, quasi € 1.650 all'anno. 
Un mio amico mi ha raccontato che fra lui e la moglie spendono oltre € 300 al mese per le sigarette. Rinunziare al fumo per loro significherebbe risparmiare una cifra pari a una gran bella vacanza per tutta la famiglia (loro due e i due figli).
Non vorrei sembrare tragico, ma di questi tempi non vi sembra anche questa una ragione per smettere?


In realtà i costi del fumo non sono solo questi: ve ne cito qualcuno:
  • vestiti: dobbiamo lavarli più spesso per l'odore di fumo e spesso li bruciacchiamo con le sigarette
  • automobile: anche qui bruciature varie e l'odore stagnante nell'abitacolo deprezzano il nostro veicolo quando è ora di rivenderlo
  • casa: tende, divani, lenzuola, tovaglie... Qualcuno vuole aggiungere altri oggetti in casa che abbiamo rovinato con cenere o brace?
Esistono poi dei costi indiretti, alcuni dei quali difficili da quantificare:
  • relazioni sociali
  • lavoro
  • studio
  • salute
Più scientificamente, vi propongo per concludere la classificazione dei costi del fumo secondo il nostro ISS (Istituto Superiore della Sanità - www.iss.it) 


  • COSTI TANGIBILI
    • SANITARI
      • Medicina generale
      • Attività di prevenzione
      • Prescrizione di Farmaci
      • Ricoveri e prestazioni ospedalieri
      • Prestazioni sanitarie per riabilitazione
    • ECONOMICI 
      • Perdita di produttività conseguente a morte prematura o malattia legata al fumo
      • Ridotta produttività (assenza per malattia)
      • Perdita di lavoro per malattia legata al fumo
      • Sovvenzioni/assistenza pensionistica
      • Incendi e incidenti
      • Distruzione della proprietà (pubblica/privata)
      • Inquinamento e smaltimento
  • COSTI INTANGIBILI
    • PERDITA DELLA VITA
      • riferita ai fumatori
      • riferita ai fumatori passivi
    • DOLORE e SOFFERENZE
      • riferita ai fumatori
      • riferita ai fumatori passivi

Joel Spitzer, un guru americano autore di un libro da oltre un milione di copie (tutte scaricate gratis da Internet) ha scritto un bell'articolo sull'argomento. Ve lo propongo nel prossimo post nella mia traduzione. 
Ricordo che - ai tempi - mi impressionò moltissimo. Spero sia così anche per voi.

Nessun commento:

Posta un commento

Sono ancora qui, felicemente non fumatore ormai da 8 anni, 4 mesi e 17 giorni.

Qualcuno mi ha scritto chiedendomi che fine avessi fatto e la cosa mi è garbata parecchio, lo confesso. Sono ancora qui, felicemente non f...