giovedì 3 febbraio 2011

Una pillola per smettere?

Sono comparsi recentemente degli articoli (leggi qui) riguardo al ritrovato di una casa farmaceutica che aiuterebbe i fumatori a smettere, rendendo loro intollerabile l'atto stesso di fumare. 


Ribadisco qui un concetto che mi è caro: tutti i fumatori sanno che fumare fa male, esattamente come lo sanno gli ex-fumatori. La differenza fra i primi e i secondi è semplicemente che i secondi sono passati all'azione. In oltre il 90% dei casi, chi ha smesso l'ha fatto senza l'ausilio di aiuti chimici, senza continuare ad assumere nicotina in altre forme e senza strani santoni (o lampadine da tenere in bocca, aggiungerei).


Hanno semplicemente scelto di smettere e l'hanno fatto. Come ha scritto l'amica Angie in un suo commento a un post di questo blog,  "La REALTA' è che SMETTERE, inteso come AGIRE, FARLO, BUTTARE LE SIGARETTE, è molto meno faticoso del pensiero di smettere". 


MAI PIÙ NEMMENO UN TIRO!


La didascalia della foto di oggi ricorda che ogni anno quasi cinque milioni (5.000.000) di persone muoiono prematuramente a causa del fumo.

1 commento:

  1. è vero il solo pensiero di smettere di fumare mette ansia e deprime...ma è solo il pensiero, di fatto invece non è poi così drammatico, anzi direi gratificante, giorno dopo giorno la propria stima e la forza di migliorarsi aumenta.
    Io ho semplicemente deciso di smettere e l'ho fatto!
    Asia

    RispondiElimina

Sono ancora qui, felicemente non fumatore ormai da 8 anni, 4 mesi e 17 giorni.

Qualcuno mi ha scritto chiedendomi che fine avessi fatto e la cosa mi è garbata parecchio, lo confesso. Sono ancora qui, felicemente non f...